Identificata Proteina Coinvolta nell'Ipertensione Polmonare

21 Novembre 2014

Ricercatori canadesi identificano proteina coinvolta nell'ipertensione polmonare In futuro possibile target per terapie geniche mirate

L'ipertensione polmonare, come noto, è causata dal restringimento dei vasi sanguigni nei polmoni, a causa della crescita eccessiva delle cellule della parete dei vas. Le cellule crescono in numero tale da arrivare ad ostruire i vasi, inducendo in questo modo il cuore a sforzarsi per pompare il sangue attraverso i polmoni fino a causare insufficienza cardiaca.

Gli autori di uno studio pubblicato sulla rivista Cell Metabolism, hanno sottolineato come le cellule crescano in maniera incontrollata e ricordino in questo senso le cellule tumorali, con le quali condividono molte caratteristiche molecolari. L'autore senior dello studio, il Prof. Evangelos Michelakis, ha aggiunto che molti pazienti affetti da ipertensione polmonare, pur non essendo obesi o diabetici, presentano caratteristiche di insulino-resistenza simili a quelle presenti nelle persone colpite dal diabete. Questi collegamenti con altre patologie hanno destato perplessità nei ricercatori e li hanno spinti a indagare sui meccanismi alla base dell'insorgenza di questa patologia rara e fortemente invalidante.

"Un nostro lavoro precedente" ha affermato Michelakis "aveva suggerito che i mitocondri, gli organelli della cellula che regolano il metabolismo, sono coinvolti nello sviluppo dell'ipertensione polmonare, anche se non eravamo stati in grado di identificare esattamente il 'come' e sapevamo che i mitocondri sono coinvolti nello sviluppo del cancro e del diabete".

 

"Per questo abbiamo rivolto la nostra attenzione a un regolatore fondamentale della funzione mitocondriale, una proteina chiamata Sirtuin3" aggiunge il primo autore dello studio, Roxane Paulin.

"Abbiamo scoperto che nei modelli di laboratorio (animali) dell'ipertensione polmonare e, cosa ancora più importante, nei tessuti di 160 pazienti, la proteina Sirtuin3 era presente in quantità inferiori ed è stata meno attiva nei modelli e nei pazienti affetti da  IP rispetto a quelli senza la malattia. Siamo stati colpiti dalla constatazione che i modelli di laboratorio  a cui mancava del tutto la proteina Sirtuin 3, avevano sviluppato la patologia. Altri ricercatori hanno dimostrato che gli stessi animali sviluppano il diabete e il cancro".

Michelakis ritiene che, sebbene ci sia ancora molto lavoro da fare, questa sia la prima prova di un legame tra le tre patologie. "Questo lavoro offre un forte sostegno alla teoria che l'ipertensione polmonare abbia una base metabolica e può facilitare i nostri sforzi per la diagnosi e la cura della malattia".

 

"Quando abbiamo utilizzato la terapia genica per fornire la proteina Sirtuin 3  mancante ai polmoni dei modelli di laboratorio di ipertensione polmonare con un virus inattivato per via inalatoria, abbiamo scoperto che la malattia è migliorata in modo significativo due settimane dopo, aprendo la possibilità per una terapia genica simile per i pazienti" dice Paulin.

Michelakis aggiunge: "Il fatto che abbiamo trovato un gene che produce una proteina Sirtuin 3 difettosa, (identificato anche nei pazienti con sindrome metabolica, una forma di diabete) nelle cellule del sangue di molti pazienti con ipertensione polmonare, suggerisce che possa essere facile identificare precisamente quei pazienti che possono trarre beneficio dalla terapia genica del futuro".

Leggi l’articolo originale su Cell Methabolism: Sirtuin 3 Deficiency Is Associated with Inhibited Mitochondrial Function and Pulmonary Arterial Hypertension in Rodents and Humans